Chiusure.


Ho udito un clangore

improvviso,

deposta per sempre

la speranza.

Il cigolio sinistro

d’una porta che stride

sui cardini corrosi,

il colpo di vento

che chiude il varco

per sempre.

Nulla fu più,

da allora,

uguale.

È il tempo,

inarcato e fermo,

ormai,

un giorno immoto, eterno.

By Paola Mastroddi