Nazim Hikmet


I tuoi occhi.

i tuoi occhi

i tuoi occhi

così sono d’autunno i castagneti di Bursa

le foglie dopo la pioggia

e in ogni stagione e ad ogni ora, Istanbul”.

(Nazim Hikmet)

Occhi di foglia, umidi dopo la pioggia
Vi leggo il colore dei sogni nascosti nel tuo cuore per tanto tempo.
Vi sento l’emozione di intravvederne la possibillità.
Cammino per viali alberati, questo autunno, attorno ai miei passi.
Ed in ogni foglia, e nel frusciante e sommesso suono d’ognuna di esse,
che s’adagia nel suo letto di sonno,
rivedo i tuoi occhi e la melodia della tua voce:
un lungo e dolce canto d’amore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...