Sapore di luce


Mi scorri dentro,

abbacinante attimo che perdura,

fluendo tra le vene,

arrossato clamore al tramonto,

d’altro universo.

Nulla si perde

quando ha inciso il suo nome

come scolpendo la roccia,

il graffio di dolore ed il grido di gioia,

sono il sussurro e l’acqua che ti travolgono.

A passi incerti procedo

e mi lascio sommergere,

sapore di luce

che ti allunghi su di me.

Suggestioni – Foto & Parole ©Flameonair

Musica nell’aria

SERGIO CAMMARIERE – Controluce

http://youtu.be/FwAh7uJnHZI