Pensieri di nebbia.


Pensieri di nebbia.

Come molli ondate
sfocarsi alla battigia,
pensieri innocui e pallidi
tornano a bagnarmi l’anima.
Si disfano, come grigie figure,
nell’umore della nebbia,
di silenzio inondando
lo sguardo mio distante.
Non trovo più domande da pormi
– per quanto mi frughi nelle tasche –
e credo d’aver perso
già da un po’
i sogni,
in fondo ad un cassetto.
Di rovistarvi invano,
ora non ho gran voglia.
Verso lentamente
il mio tè
nella tazza
disegnando di vaniglia
il mio respiro.