Pellegrinaggi.


Pellegrinaggi.

Magnifica presenza,
aggrappata ai miei desideri
resti,
resiliente all’oblio, alla mancanza, al tempo che sfiorisce le rose più belle.
Ci incontriamo ogni giorno
all’entrata dei nostri cuori
spalancati,
sospesi sul silenzio delle parole
che certi sguardi eremiti pronunciano
per mutuo rispetto dell’emozione,
come entrando, penitenti pellegrini impolverati,
nella luminosità di certe cattedrali immense,
smisurati enigmi d’incertezze.