Oltre le invisibili trincee.


Oltre le invisibili trincee.

Invadendo il territorio
della mia mente,
camuffato a stento,
da un senso malinconico
d’incompletezza,
oltraggiosamente felice
la rendi,
strenuo nemico
del suo dolore
ed entro i suoi confini,
complice silenzioso
dei miei occhi nuovi.