Profumo d’ombra.


Profumo d’ombra.

L’aria è ferma e calda.

Tra i ronzii frenetici

un sentore di gelsomino

ci abbraccia silenzioso.

“Fa caldo, amor mio…

Portami

in un profumo d’ombra,

posandomi sulle tue ginocchia,

e sfogliami impaziente,

come faresti

con un libro nuovo,

troppo a lungo desiderato”.

Sarò il fragile rosso

di un papavero,

nascosto tra le pagine,

che ti riporterà,

ogni giorno,

il tempo eterno

della gioia.

poppy oil

Vento d’estate – Max Gazzé e Niccolò Fabi

http://youtu.be/uuEwMfCS7TY