I ricordi.


I ricordi solcano silenziosi, come lame, la superficie liscia del lago dell’anima. Tutta l’attraversano, talvolta s’immergono, d’improvviso, e sembra che debbano sparire per sempre.
Fino a che non ce li troviamo grondanti e vivi sulla sponda opposta, reclamare tutta la nostra attenzione.

20160413-204903.jpg

Alla luce del faro.


Alla luce del faro.

S’infrange fragorosa,
spumosa inconsistenza,
la cadenza dell’onda
sul ciglio ombroso
dei tuoi pensieri.
Profili di voli lontani,
disegnati nei cieli,
rammentano i tuoi occhi,
trafitti di malinconia.