Vapore – Marco Lodoli


Vapore di Marco Lodoli
“Finché le parole resistono, forse resiste anche il passato, briciole strette nel pugno macchiato dagli anni: poi il pugno si apre e tutto cade.”
Il vapore è quel passato le cui coordinate restano incerte in un indistinto tentativo di dimenticare eventi e momenti troppo dolorosi. Questo nebuloso stato di quiescenza, di oblio forzoso, dopo il tempo dilatato del l’attesa, sarà sbloccato dalla vendita della casa di campagna che nasconde la chiave di tutti quei silenzi. Le parole scambiate tra l’anziana insegnante Maria e il giovane venditore dell’agenzia Gabriele schioderanno il coperchio pesante che ricopre il percorso ritirato e interrotto della donna. Le pagine di Vapore parlano di solitudini, di vite che si sfiorano senza comprendersi e pienamente accettarsi, della delusione dell’altro che si vorrebbe diverso e, soprattutto, più simile a noi stessi, della scoperta che non basta vivere i giorni l’uno accanto all’altra per affiancarsi davvero e per darsi felicità e complicità, quando poi si resta divisi tra opposte attrazioni e passioni senza mai riuscire ad unirsi e a condividerle.

Marco Lodoli – Vapore
Einaudi ed.