La voce di Lilith


 

La voce di Lilith.

Sono le labbra che ti perdono

e gli occhi stanchi che ti vegliano.

T’appaio

come l’ingombrante vuoto

sulla sedia al tuo fianco

e mi senti onda

di silenziosa pienezza

che ti sommerge l’anima naufraga

nell’oceano dei clamori dissonanti.

Ti chiamo

con voce di miele assolato

e grida di tenebra,

t’offro la lunare altura

del desiderio e la scura

laguna  dell’estasi.

Ti dono l’inquietudine

dell’interiore vertigine

e la calma profonda

d’un riposo stremato.

Ti lego al mio canto sussurrato

e sciolgo le catene

che t’han piagato le ali.

Sono il ritorno atteso

della luce che ti abbaglia

e la rinascita inattesa

del tuo possente volo.

Suggestioni (foto&parole) © di flameonair

Musica nell’aria

Stadio   Poi ti lascerò dormire  

http://youtu.be/LO_uPQIq_q0