Il cerchio di luce


 Il cerchio di luce.

E se cogli

un velo di tristezza,

scivolarmi nella voce,

incrinandone il terso suono

che t’incanta,

mi sorprendi, sornione,

dedicandomi quel classico sull’estate,

con  la voce calda e piena

e divertita.

E sento

che il mio sorriso

si fa invisibile manto

che t’avvolge e ti riporta

il sole che ti manca.

E allora rido,

e chiaro m’appare,

che tu ed io siamo

dentro ad un cerchio invisibile

che ci ripara dai venti desolati

e che gelosi racchiudiamo

il nostro meglio

per dedicarcelo,

come fosse una canzone.

 

Suggestioni (foto&parole) © di flameonair

 

* ispirata da “E la chiamano estate” – Bruno Martino

(1965 – Califano – B. Martino – Zanin)

http://youtu.be/Cn-jqdYe9iM

 

Musica nell’aria

VINICIO CAPOSSELA – Ovunque proteggi

http://youtu.be/vfHtcJHW7Z0