Ballo in maschera


Ballo in maschera.

Sparissi dietro un paravento a fiori

spierei chi davvero sentisse

la mia mancanza.

Così d’improvviso,

uscire di scena,

come si potesse

ripartire da zero

senza causare affanni

a chi ci è caro.

Le maschere pesano tanto,

a volte,

anche quando hanno

un’espressione buffa.

L’amore che ci è dato

è un pegno che rispetto

richiede,

è un prestito da onorare

perché non ha quotazione né spread.

E’ così prezioso

quel che ti dona

che diviene,

sbuffando un poco

lo ammetto –

una maschera traforata

in filigrana d’oro.

 

Suggestioni (foto&parole) © di flameonair

Musica nell’aria:

FRANCESCO DE GREGORI – La donna cannone

 http://youtu.be/NkAWSGN9ZTA