Paralleli del Tempo.


Sottili distinzioni

Non trovo molte differenze – tranne forse per un mero gradiente di sanguinolenza (gli schizzi di sangue reali divengono virtuali per chi si accaparra la prima fila) e di disumanità indiscutibili – tra la predilezione delle folle per i patiboli, le pubbliche esecuzioni ed i linciaggi del buon tempo andato
e la spiccata tendenza al partecipare oggi, con altrettanto sommo godimento, alle gogne mediatiche ( televisive e/o sul web), ai processi sommari indiziari e alla ben oliata macchina ( a ciclo continuo) del fango.