Frammenti al crepuscolo.


Frammenti al crepuscolo.

Mimetizzando mille
sottaciute battaglie
senza uscita
sotto un sorriso gentile,
anime s’accarezzano
di sguardi trasparenti.
Non c’è più l’urgenza
d’un trasalire
d’eccessi di parole.
Come risacca a sera,
ammararsi, silenziosi,
nei porti occulti dei cuori:
in accoglimenti temporanei,
oltremodo soli,
oltrepassare il buio
in attesa della scialba luce
d’un’altra bianca alba.

L’impermanenza delle parole.


L’impermanenza delle parole.

Le parole,
in rivoli,
ti scivolano via,
trasparenti.
Devi rallentarle,
fermarle,
raccoglierle
su di un foglio di carta,
accoglierle
nel caos limpido
della tua anima,
farne,
per te,
stupore.