Il collezionista.


Il collezionista.

Ti ostini
a osservarmi,
mentre puntello,
con grani di infelicità
inespressa,
l’ologramma sfocato
di quella
che avrei voluto
fosse la mia esistenza.
Hai l’aria incuriosita
del ragazzino che gioca
a fare l’entomologo
assistendo agli spasimi
agonici d’una sua farfalla
infilzata.
Ma tu avresti dovuto dirmelo
che avresti fatto
di un progetto sognato
un vuoto almanacco di ricordi
e delle mie emozioni
uno scialbo e consunto
reliquiario di “non ricordo”,
chiusi sotto vetro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...