Arrivi e partenze.


Arrivi e partenze

Dissimulò la delusione
sotto la coltre
di uno dei suoi
tenui sorrisi distratti.
Lui restava,
aggrappato quasi
a parole gradite
che, invano,
avrebbe atteso.
Non in quel momento
potevano essergli donate.
Un minuto prima
non c’era orizzonte
tra i loro pensieri
fusi.
Una vita dopo,
trascorso il tempo
condiviso,
lei era già altrove.
Indugiò su quella porta,
che le restava preclusa,
solo il tempo dolce
d’assaporare ancora
il gusto d’un incontro fortuito
di parole e di silenzi
e di spazi sincopati.
Si voltò verso quell’incerto
di vita che le restava,
nella memoria scolpito
il fresco d’un teso
vento di mare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...