Quando complice è la notte


Quando complice è la notte

Parlo di te,
quando accordo la mia voce
perché, come musica,
torni a risuonanti nell’anima,
intessendo i respiri ai sussurri,
sui quali ti chini
come fosse preghiera.
E quando,
nel silenzio della notte,
scrivo il tuo nome sulla mia pelle,
e tremano d’amore, dei miei occhi,
le smarrite stelle,
parlo di te
e in te m’includo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...