Negli anni acerbi


Negli anni acerbi.

Ricordo sogni appesi alle mollette di legno ad asciugare, come foto al buio,
dalla fretta e dall’impazienza, perché sviluppassero i colori profondi dell’emozione.
Mi disperavo, adolescente in lotta con me stessa e con tutti quei “Poi”, quei “Non ancora” o quegli “Aspetta”.
Combattevo contro i draghi delle comode bugie benpensanti ogni notte
per alzarmi stanca negli irresoluti
mattini della scuola.
Ma sono certa che ora, così distante da quei volti e nell’appannarsi dei nomi,
per ogni lotta ho un ricordo che mi batte in cuore, per ogni disobbedienza l’orgoglio di sopportarne i segni, per ogni esile traguardo parole che assaporo ancora e per ogni lacrima un dopo a cui ha dato un senso.

Annunci

One thought on “Negli anni acerbi

  1. gialloesse 20 gennaio 2014 / 17:18

    Si, decisamente, ecco perché ti voglio bene.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...