Il pieno del vuoto


Il pieno del vuoto.

Sbadiglio collane
di giorni opachi,
come gatti grigi svogliati,
acciambellati su sé stessi.
Appena un sussulto,
talvolta, il propagarsi
d’un’onda di vibrisse,
a rammentarmi della vita
il sapido sapore.

Annunci

2 thoughts on “Il pieno del vuoto

  1. Melanie 30 dicembre 2013 / 08:06

    È sempre un piacere passare di qui e leggere le tue poesie, ma io me ne sto praticamente abbracciata a un calorifero per cercare di scaldarmi un po’ e tu mi metti la neve che cade? Non vale! Un po’ di comprensione per chi ti legge dalla gelida Losanna… 🙂

    • flameonair 30 dicembre 2013 / 21:42

      E’ un piacere mio il tuo passaggio, cara Melanie! Se ti può consolare anche qui in Toscana non scherza… si sta in casa col piumone… 🙂
      Approfitto per farti gli auguri di un bellissimo ( e più caldo) anno nuovo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...