L’elisir.


Alyssa Monks, pittrice iperrealista

Morning After (oil) – Alyssa Monks

http://alyssamonks.com/

L’elisir.

Ci somministrano la dose

di quotidiana incertezza,

come se la precarietà del vivere

fosse divenuta la panacea

dei mali d’una società

che pretende di dirsi civile.

Ma quel che dipingono

come un antidoto

uccide ogni giorno qualcuno,

col silenziatore,

affinché il rumore dello sparo

non turbi troppo

il sonno della nostra ragione.

Suggestioni (parole) di flameonair

Musica nell’aria

BILL  WITHERS – Ain’t no sushine

http://youtu.be/tIdIqbv7SPo

Annunci

3 thoughts on “L’elisir.

  1. fernirosso 17 luglio 2012 / 12:52

    è proprio come osservi e scrivi, l’inciviltà di questi giorni si è fatta sentire per tutta la sua ferocia che si scambia per autorevolezza, quando è solo e come sempre un arrogante imperialismo di stampo coloniale, che si modella usando come arma la paura a suon di spregevole finanza, anche se il nome che usano, spread e gli altri inglesismi, a me sembrano una spremitura della già spremuta umanità, più che ogni altra cosa. Ciao.ferni

  2. gialloesse 18 luglio 2012 / 09:14

    E’ proprio come argutamente osservi preziosa amica, aggiungo soltanto una personale constatazione : che cioè più le cose si mettono male, e più ci si inselvatichisce.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...