So


So.

So che abbiamo irriso

la miscela di di santini e bugie

dei benpensanti

e cercato, tra salmi e parabole,

di prosciugare mari ridondanti

per raccoglierne il sedimento

insecchito da verità e dolore.

So che ho creduto

a promesse di vento e a parole aspre

come graspi nella gola.

So che ho perduto gli anni belli

seduta ad indovinare,

col dito inumidito,

quando mutasse il tempo,

o quando i volti di sale

indovinassero il giusto gesto

e la parola attesa.

So che dagli ombrosi dirupi

i tuoi occhi hai intinto nell’argento

degli ulivi tormentati

e ritagliati nello stesso azzurro

per cercare quello che ti avrebbe perduto.

So che hai sognato a lungo

un’altra vita che, almeno un poco,

ti somigliasse dentro.

E che hai diviso

frantumi di pane tra le labbra

con anime che avresti scoperto sconosciute.

So che conosco il freddo delle notti

che mano amica non accarezza,

né il fiato caldo, né l’umile saliva.

Restami quindi sul cuore,

deposto sul seno

come uno stanco stelo di campo,

la luce dei miei occhi su di te,

come di luna.

Resta e sogna,

finché avrai voglia

di cantarmi storie d’amore

e d’estenuati baci.

 

Suggestioni – Parole ©Flameonair

Musica nell’aria

 

PETER GABRIEL and SINEAD O’CONNOR

Blood Of Eden

http://youtu.be/pXtr-iTqMEE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...