I nemici delle donne.


 

I nemici delle donne.

 E se ti diranno

che nell’amore

è connaturata

la sofferenza ed il dolore,

se pretenderanno

che per loro tu scenda

fino all’inferno ed oltre,

se ti isoleranno dai tuoi amici

e ti disprezzeranno

senza nutrirti come un fiore

unico e delicato,

senza dedicarti un loro pensiero

in un verso, in un segno, in una nota,

ma solo l’aspro sale delle loro parole

e delle loro mani,

tu non credere loro.

Fuggili e non ascoltare

le lusinghe della morte

travestite da passione,

mettiti in salvo dal malinteso

di donarsi come

in un sacrificale sacello

in cui l’annullamento di sé

sarà solo il primo passo.

Togli loro la maschera

e riconoscili per quel che sono:

né padri, né mariti, né compagni, né amanti.

Solamente

i tuoi nemici.

Suggestioni (foto&parole) © di flameonair

 

Musica nell’aria

MIA MARTINI – Donna

http://youtu.be/0Z7TcuqDvDQ

 

“Una mattanza: 54 donne uccise dall’inizio dell’anno per mano di mariti, fidanzati, ex.

E’ ora di chiamare questa barbarie femminicidio”. 

Roberto Saviano

Annunci

5 thoughts on “I nemici delle donne.

  1. flameonair 29 aprile 2012 / 16:08

    Grazie, Massimo. Il dolore e la rabbia sono insopportabili. Ogni volta vorresti che fosse l’ultima notizia del genere, ma questa striscia di sangue si allunga continuamente, quasi se ne sia assuefatti…

  2. gialloesse 29 aprile 2012 / 16:52

    Non ho parole Paola. Come sai io certe cose le vivo, non le guardo attraverso uno schermo; io ne sono impregnato, saturo, stanco. L’ultima della serie riguarda un angelo di ragazza di appena venti anni. Altri cerchino una soluzione, io non nè ho la voglia e neppure la capacità, io provo soltanto stanchezza, ma tanta, per le tragedie che ormai mi intossicano.

    • flameonair 29 aprile 2012 / 18:22

      E’ la stessa impotenza che ci intossica, come tu ben dici, caro Salvo, la mente tutti. E’ agghiacciante ma assolutamente vero che tutti noi abbiamo qualcuno che sappiamo naufragare nello stesso inferno quotidiano e, a volte, sembra non esistere un modo per tirarlo a riva. E non posso evitare di domandarmi cosa abbiano insegnato altre donne come me ai propri figli affinché essi riescano a divenire i carnefici di chi li ama…

  3. jalesh 29 aprile 2012 / 19:04

    E’ davvero uno scempio…..donne trattate peggio di animali….i tuoi versi meravigliosi dedicati a questi morti violente sono straordinari e dovrebbero farci riflettere su questo odio/amore che c’è per le donne…..Bellissima foto, musica stupenda. Grazie Paola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...