Carovane


Ti leggo l’amarezza dell’esilio

nella piega corrucciata delle labbra.

Lo stupore incendiato dei tuoi occhi stride

con la composta posa,

mitigata dai dinieghi.

Nomadi pensieri,

come carovane spettrali,

ti dimorano l’anima,

in veglie notturne

che scagliano il silenzio

come grida, a dileggiare

la buia solitudine

dell’umana esistenza.

di:© flameonair

3 risposte a "Carovane"

  1. maria 23 novembre 2011 / 19:39

    Ciao Paola! Bello il tuo blog..semplice ed elegantissimo…

    maria

  2. Rosemary 24 novembre 2011 / 12:19

    Stupendi versi, Paola, in cui tutto il gioco, tra l’altro molto abile, delle metafore viene messo in evidenza…
    Ros

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...